ANALISI 7^ GIORNATA DI SERIE A 2019 – 2020

Guardo fuori dalla finestra del mio ufficio, l’orologio batte le 17:30 del venerdì, mancano meno di 22 ore al prossimo turno di campionato, che spezzerà questa agonia senza campionato. E, anche se i temi del turno che arriva sono tanti, a partire dai nuovi-vecchi allentaori che esordiranno in @seriea, dai giocatori che per essere stati troppo internazionali, non si faranno vedere sui nostri campi per qualche tempo, @duvanzapata91 e @alexis_officia1 su tutti, vediamo quali sono stati i temi della 7^ giornata, che due lontanissime domeniche fa, si è giocata.   INTER – JUVENTUS: è stata un partita spettacolare e intensa, si pensava potesse essere più equilibrata, ma non lo è stato. Le due fidanzate d’italia, come le definiva Gianni Brera, si sono scornate per ottenere l’amore degli spasimanti calcistici del bel paese e la testa della classifica, ma Gonzalo Higuain ha sancito la parola fine sulla contesa amorosa, anche se, a vedere in che modo ha festeggiato la Juventus, in modo davvero pacato anche sui social, per loro è stata la partita della vita.
 
Visualizza questo post su Instagram
 

Guardo fuori dalla finestra del mio ufficio, l’orologio batte le 17:30 del venerdì, mancano meno di 22 ore al prossimo turno di campionato, che spezzerà questa agonia senza campionato. E, anche se i temi del turno che arriva sono tanti, a partire dai nuovi-vecchi allentaori che esordiranno in @seriea, dai giocatori che per essere stati troppo internazionali, non si faranno vedere sui nostri campi per qualche tempo, @duvanzapata91 e @alexis_officia1 su tutti, vediamo quali sono stati i temi della 7^ giornata, che due lontanissime domeniche fa, si è giocata. INTER – JUVENTUS: è stata un partita spettacolare e intensa, si pensava potesse essere più equilibrata, ma non lo è stato. Le due fidanzate d’italia, come le definiva Gianni Brera, si sono scornate per ottenere l’amore degli spasimanti calcistici del bel paese e la testa della classifica, ma Gonzalo Higuain ha sancito la parola fine sulla contesa amorosa, anche se, a vedere in che modo ha festeggiato la Juventus, in modo davvero pacato anche sui social, per loro è stata la partita della vita. ROMA – CAGLIARI: succede tutto neglio ultimi minuti, quando Kalinic spinge Pisacane su Olsen e poi il D.S. Petrachi e l’allenatore lusitano dei capitolini, perdono il proverbiale self-control del maestro Liedholm e, la faccia davanti alle telecamere. Le scuse postume dei due massimi dirgenti tecnici capitolini, non lavano la reputazione e le uscite a vuoto fatte a caldo. GENOA – MILAN: a Genova il Milan Giampaoliano vince finalmente e, come ricompensa, l’allenatore ottiene di mantenere stipendio e contratto, senza andare più a Milanello. Forse, se avesse perso mostrando un gioco migliore, si sarebbe tenuto il posto. “Ai Pioli”, l’ardua sentenza. Segui @alessiofasanoo per altri contenuti come questo. Illustrazione di @marcoberardino_ . . . . #illustration #footballillustration #soccerillustration #wearecalcio #serieA #football #soccer #stadium #stadia #ball #passion #press #journalist #brandjournalist #sidereporter #radiojournalist #tvjournalist #webjournalist #elpipita #interuventus #inter #fcim #pioliout #giampolo #asroma #fonseca #pisacane #derbyditalia #giannibrera #sportmediaagency

Un post condiviso da Fasano Sport 24 (@fasanosport_24) in data:

  ROMA – CAGLIARI: succede tutto neglio ultimi minuti, quando Kalinic spinge Pisacane su Olsen e poi il D.S. Petrachi e l’allenatore lusitano dei capitolini, perdono il proverbiale self-control del maestro Liedholm e, la faccia davanti alle telecamere. Le scuse postume dei due massimi dirgenti tecnici capitolini, non lavano la reputazione e le uscite a vuoto fatte a caldo.   GENOA – MILAN: a Genova il Milan Giampaoliano vince finalmente e, come ricompensa, l’allenatore ottiene di mantenere stipendio e contratto, senza andare più a Milanello. Forse, se avesse perso mostrando un gioco migliore, si sarebbe tenuto il posto.   “Ai Pioli”, l’ardua sentenza.     Illustrazione di @marcoberardino_.

Comments

comments

Social Media Manager, Copywriter, creatore e curatore di contenuti. Sono appassionato di Marketing, pubblicità e sport. Ho fatte delle mie passioni una professione, così da non dover lavorare mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: