CAPODANNO CINESE: IL BARCELLONA COPIA L’INTER

Il Barcellona che appartiene al gota delle tre squadre di calcio più ricche del mondo assieme a Man. U e Real (Football Money League 2019), per celebrare il capodanno cinese, ha riscritto i nomi dei suoi tesserati in cinese, sul retro della maglia. Come ha già fatto una grende del calcio mondiale. In occasione de “EL CLASICO” di Copa del Rey di questa sera (ore 20:45 su DAZN), i catalani non hanno preso spunto dagli odiati blancos, né dai Red Devils del nord dell’Inghilterra, ma della squadra meneghina, la più innovativa nel marketing dello sport da due anni a questa parte, copiandone in pieno la strategia. Comunicare nella lingua di un potenziale grande mercato, nel quale si vuole consolidare la propria posizione è il modo migliore per fidelizzare i nuovi potenziali-tifosie umanizzare la brand, con una strategia che l’Inter ha applicato domenica scorsa contro il Bologna, e che è stata aspramente criticata dalla stampa di settore e da buona parte dei tifosi, diciamo dai più protezionisti. La verità è che nel mercato globale, i tuoi tifosi non sono solo nel cortile di casa. Un club di calcio nel 2019, senza perdere i propri connotati di marketing locale, spinto da una forte media company interna come la maggior parte dei club già hanno da tempo, penso al Bayern Monaco, deve essere in grado di comunicare in modo unico in più mercati, con singole iniziative di marketing disruptive. E seppure in Italia l’Inter è stata bistrattata per questa “audace” scelta di marketing, in Catalogna ci fanno sapere quanto buona sia stata questa pratica, al punto da copiarla pari pari. Nemo propheta in patria. #mysocialday #sportsmarketing #yearofthepig

Comments

comments

Share

Nato a Bari nel 1987, laureto in marketing nel 2011 e nel 2013, master in finance & Banking all'estero nel 2015, oggi lavora come marketing director nel settore automotive. Come consulente freelance ha due piedi in campo, supervisionando e producendo contenuti per molti progetti sul prato verde, con il pallone da calcio al centro delle storie che racconta.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: