I MIGLIORI SPOT DEL SUPERBOWL 53

Per molti fan del Superbowl le pubblicità durante il gioco non sono il contorno, sono il piatto forte. Quest’anno a giocarsi la finale sono stati i New England Patriots di Tom Brady e i Los Angeles Rams, che sono la vera sorpresa di queste Finals. Sebbene il SuperBowl 53 sia il fenomeno di costume oltre che sportivo, più globale di sempre, l’attenzione dei fan più generalisti rigurda le strepitose campagne pubblicitarie che vengono lanciate prima, durante e dopo la partita. Tra i brand più rappresentati, ci sono quelli della ristorazione veloce, snack, bevande alla soda, automobili, telefonia e diverse etichette di birra.

Buona visione!

Budweiser Cani, cavalli e persone, tutto random. Dal punto di vista antropologico non serve altro per confezionare una buona campagna americana per il SuperBowl 53.   Bumble Bumble pone l’attenzione sulla battaglia dei sessi e per farlo si affida all’iconica Serena Williams, la più influente atleta femminile al momento. La campagna si chiama #inHerCourt, serve aggiungere altro?   Stella Artois Anche Stella Artois divide la propria comunicazione per genere, dando voce a Carrie Bradshaw di Sex and the City e The Dude, il protagonista del Grande Lobowsky, accomunati da una scelta quantomeno inusuale.   Olay Esordio di Olay al SuperBowl 53 con l’ausilio di Sarah Michelle Gellar e di una tagline interessante: #KillerSkin   Doritos In questo spot di 30 secondi ci sono i Backstreet Boys; cantano Tell Me Way e sono all’aeroporto. Ah e ci sono le Doritos. E chi se ne era accorto? Pepsi La Pepsi non è solo buona, è OKAAAY, come ci fanno sapere Lil Jon, Steve Carrell e Cardi B, per una campagna tutta glitter e distintivo. Kia Kia è il produttore di auto più influente degli sport americani. Per affermare la sua leadership però, non ha usato nessun opinion leader pagato con assegni roboanti, ma persone comuni. Colgate Questo è uno dei miei preferiti e Colgate spinge i suoi valori in perfetto stile anni novanta, parlando di alito gradevole e sorriso bianco. Come se in quasi tren’anni, il mercato dell’igiene orale non avesse mai fatto touchdown. E in effetti…   M&M’s Christina Applegate è il volto di M&M’S in questo film. Il concetto di piccolo e irresistibile snack è rimarcato senza mostrare il prodotto. Pringles Pringles sfida gli assistenti vocali a provare il gusto del loro crunch. Tutta da ridere.   Verizon Verizon gioca il SuperBowldelle emozioni, simulando alcune chiamate d’emergenza per soccorrere giocatori infortunatisi durante il gioco, sottolineando come l’azienda sia rappresentata da un team a completa disposizione dell’utente. Devour Di tutte le pubblicità del prossimo SuperBowl che ho visto, questa di Devour è la mia preferita, dal titolo: Frozen Food Porn Addicted.
Devour in questo film paragona la dipendenza da cibo veloce pre-cucinato a quella dalla pornografia, in un modo fuori dal comune. Planters
Alex Rodriguez e Mr. Peanut giocano ad acchiappa la nocciolina.   Skittles Michael C. Hall va dallo psicanalista dopo aver firmato con Skittles per essere il volto della marca al SuperBowl.   Avocados from Mexico Dei cani dovrebbero intonare il jingle Avocados From Mexico. E niente, è già strano così. Burger King Burger King e il suo strano “King” al centro di questa strana campagna. Bubly Bubly si presenta al SuperBowl 53 con la superstar canadese Michael Bublè. #SuperBowLIII

Comments

comments

Social Media Manager, Copywriter, creatore e curatore di contenuti. Sono appassionato di Marketing, pubblicità e sport. Ho fatte delle mie passioni una professione, così da non dover lavorare mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: