IL TORINO TIRA FUORI LO SPONSOR DALLA MANICA, CON N.38 WUBER

Dopo la loro introduzione il 26 agosto 2018 da parte della F.I.G.C., iniziano a vedersi le prime sponsorizzazioni di manica in Serie A o sleeve sponsor in gergo tecnico. Lo sponsor di manica consiste in uno spazio sulla manica sinistra delle divise delle squadre dove in uno spazio pari a 100 cm2 si può apporre il nome dello sponsor. Tra le primissime squadre in Italia ad aver siglato questo particolare accordo di partenariato abbiamo la Fiorentina con NMG, l’Empoli con Tenute Piccini (la prima squadra in assoluto a trarre ricavo da questa forma di sponsorizzazione), l’Atalanta con Automha e ora anche il Torino con N.38 di Wuber. N.38 di Wuber è una selezione speciale dell’azienda Fratelli Beretta, già sponsor di maglia del Torino, che estende la propria presenza “sulla pelle” dei granata per una partenrship fruttuosa e che si protra da diverse stagioni.
Negli altri campionati invece, questa particolare forma di ricavo ha permesso ad Arsenal, Barcellona, Liverpool e Chelsea di siglare accordi multi-milionari; aspettiamo quindi di capire di che valore saranno le sinergie che riusciranno a firmare Inter, Juve, Milan e Roma per capire quanto sono appetibili le maniche delle BIG 4 italiane. Il Milan in particolare nonostante il blasone e la numerosa fan base social non ha un retro sponsor sulla della divisa da gioco, che sarebbe la porzione di spazio sul retro della maglia poco sotto al numero di ogni giocatore, una voce di ricavo che ad esempio la Roma ha monetizzato per circa 10 milioni di euro per 3 anni con Hyunday. Se 18 sono le società che in Italia hanno sfruttato la possibilità di guadagnare anche dal retro sponsor e oltre come abbiamo già detto al Milan, è il Sassuolo l’altra squadra ancora senza, solo quattro su venti realtà del massimo campionato italiano hanno per ora accresciuto il valore della loro produzione occupando anche la manica sinistra, quale sarà il prossimo? Fammelo sapere nei commenti o inviando un messaggio privato sulla mia pagina Facebook.

Comments

comments

Social Media Manager, Copywriter, creatore e curatore di contenuti. Sono appassionato di Marketing, pubblicità e sport. Ho fatte delle mie passioni una professione, così da non dover lavorare mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: