Premier League: nuova corporate identity

La premier  League cambia look e si fà bella per i mercati più giovani.

Nuova corporate identity per la Premier League 2016/17 che cambia il crest, la font e l’icona del logo; il notorio leoncino che adesso strizza l’occhio al cluster dei millennials (tutti gli utenti-consumatori nati dagli anni 2000 in poi), ma rimane la sostanza.

Dal 1992, anno della fondazione, la lega si è sempre chiamata Barclays Premier League, da ieri invece (martedì 9 febbraio 2016, n.d.r.) il title sponsor ha fatto un passo indietro e il turnaround nel naming della lega di calcio professionistica inglese è ufficiale, tramite un comunicato sul proprio sito web e da Settembre 2016 in poi si chiamerà solo Premier League. Il nome dell’istituto finanziario Barclays ha accresciuto la sua brand awareness in questi 24 anni di co-marketing di pari passo con l’incoronamento della lega del leoncino a regina del calcio professionistico europeo, con un engagement da parte dei fans totale, sia di quelli sugli spalti, che mostrano con orgoglio l’appartenenza alla tribù della loro squadra del cuore, sia di quelli che tifano dal “divano globale“.

La corporate identity è frutto di una joint-venture tra l’agenzia di comunicazione DesignStudio e la società di consulenza Robin Consulting  che per soddisfare il cliente Premier League, hanno coniato una value proposition calibrata sull’assenza di barriere tra tutti i consum-attori della PL: tifosi, sportivi e giornalisti che contribuiscono ogni giorno a rendere la Premier League quello che è, il campionato di calcio professionistico più bello del mondo.

Acronimo nuovo logo Premier League

                                           Nuovo logo Premier League su fondo giallo.

La nuova corporate identity, possiamo dire che ci piace molto, diciamolo meglio, ci fa impazzire! Dal punto di vista grafico il design è molto attraente e decisamente più user-friendly e meno autoritario di quello precedente. Il vantaggio che questo nuovo crest porta al marketing operativo è rappresentato dalla duttilità sia digitale che televisiva e, come scritto nel comunicato ufficiale, molto altro circa la nuova immagine e l’identità della nuova Premier League verrà svelato nei mesi successivi.

Image property of the owner. All rights reserved.

                                                      Barclays Premier League logo 1992-2016.

Secondo noi cambiare un brand diventato iconico nella mente dei consumatori è coraggioso e può strategicamente rivelarsi una minaccia, ma la PL lo ha fatto forte delle nuova immagine che vuole comunicare, più etica e responsabile; vuole comunicarci di essere più il campionato della gente e essere meno orientata al risultato economico. Il calcio ha la forza di promuovere globalmente la “giocata” all’integrazione sociale e questo dalle parti di Londra l’hanno ben capito, senza discriminazioni di alcun genere, perché in campo come nella vita siamo tutti uguali.

Comments

comments

Social Media Manager, Copywriter, creatore e curatore di contenuti. Sono appassionato di Marketing, pubblicità e sport. Ho fatte delle mie passioni una professione, così da non dover lavorare mai.

4 Pings & Trackbacks

  1. Pingback: Lo Stoke City F.C. firma per 5 anni con Macron

  2. Pingback: Nuovo Jersey sponsor per il WBA, si tratta di UK-K8.COM

  3. Pingback: Non solo Inter-Suning, oggi è anche il giorno della cessione dello Swansea City AFC - Alessio Fasano

  4. Pingback: LALIGA 2016 CAMBIA: TITLE SPONSOR, BRAND NAME E IDENTITY - Alessio Fasano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: