ANALISI 9^ GIORNATA 2019/20 • LA SERIE A ILLUSTRATA

ANALISI 9^ GIORNATA 2019/20 • LA SERIE A ILLUSTRATA Tutto di fretta, una riunione, una chiamata, seconda riunione, pausa pranzo, caffè al volo, ed è già il momento di rimettere la formazione del fantacalcio. Questa sera, anzi, tra meno di 45 minuti si torna già in campo, ma io non ho neanche avuto il tempo di digerire i pasticcini delle domenica (letterale), che stiamo già a parlare di un nuovo turno di campionato.
E quello appena trascorso? È presto detto. Anzi, scritto! Si parte: ROMA – MILAN: È ancora un uomo mascherato a infrangere gli incubi del diavolo del Milan, come nel peggiore dei sogni, solo che questa volta è tutto vero. Di nome fa Edin, di cogome fa Dzeko e di professione spacca le porte, anche bendato, o meglio, mascherato di carbonio. Non ci sono né Pioli né Hernandèz che tengano, non è proprio l’anno del Milan, se pure il baby Zaniolo trova il primo gol in campionato. Solo la “Semplici-Spal” può salvare la banda Gazidis. Non il bilancio. Quello non lo salverebbe nemmeno Varoufakis. GENOA – BRESCIA: Nel giorno del primo stratosferico gol di Tonali, peccato capitale proibito e sudato di tutti i D.S. dello stivale, è il redivivo Genoa di Thiago Motta, che complice il vero o il presunto 2-7-2, i tre gol dalla panchina (record in Serie A), solleva il grifone dalla B-zona, quasi come quella di Oronzo Canà, solo che stavolta il brasiliano salvatore della patria è Santon Olivares, al secolo Thiago Motta di São Bernardo do Campo Brasil, non Aristoteles. Insomma, come direbbe Toto Cotugno, un italiano vero! ATALANTA – UDINESE: Le 7 meraviglie del mondo, sono tutte alla nuova splendida Gewiss Arena, specie dopo lo spavento portato da Okaka, e la cinquina sulla faccia del Gasp scagliata da Pep & The City. Ci pensa Josip lo sloveno a difendere il suo maestro, e a fare da chioccia al 2002 Amad Traorè, il primo della sua annata a mettere un sigillo in Serie A. Altro record per l’Atalanta sfavillante dei Percassi, che solo ieri ha vinto la Supercoppa Primavera. Per Tudor l’esonero e solo una sveglia da post-porre un’altra volta. Illustrazione di Marco Berardino. | Lega Serie A | #serieA

Comments

comments

Social Media Manager, Copywriter, creatore e curatore di contenuti. Sono appassionato di Marketing, pubblicità e sport. Ho fatte delle mie passioni una professione, così da non dover lavorare mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: