IL PSG LASCIA FLY EMIRATES E PRESENTA ALL COME NUOVO SPONSOR DI MAGLIA DAL 2019-20

Non è una notizia di oggi che il PSG sia una delle squadre di calcio più ricche del pianeta e che, possa permettersi campioni del calibro di Neymar e M’bappè tutti in una finestra di mercato, registrando il primo e il secondo acquisto più caro della storia del calcio. Ma tutto questo esborso finanziario sul mercato, come lo finanziano i transalpini? Con le sponsorizzazioni. Il PSG rendendo il suo marchio un brand desiderabile da tutti, tifosi in primis, che impazziscono per accaparrarsi ogni singolo pezzo di merchandising ufficiale della squadra; gli sponsor invece, fanno a gara, ad asta sarebbe più corretto, tipo calciomercato, per avvicinare i loro marchi al brand della squadra campione di Francia in carica. L’ultimo sponsor che in ordine di tempo ha sborsato un capitale per avvicinare il magnifico brand della capitale della moda, è Accor Live Limitless, il nome commerciale del programma fedeltà della catena francese Accor Hotel Group. Il brand di hotellerie sostituirà sulla ricchissima maglia di Neymar e soci Fly Emirates, che da quattordici anni serve la squadra francesce come sponsor principale di maglia. Secondo i rumors che circolano in rete, l’accordo con Accor che verrà presentato con una speciale conferenza stampa domani (venerdì 22, n.d.r.), sarà di un importo annuo superiore ai 50 milioni di euro, avvicinando l’introito per sponsor di maglia dei blu di Francia alla cifra monstre che si è ritagliato il Manchester United da Chevrolet di 66 milioni di euro l’anno. Una particolarità di questa sinergia è il curriculum dell’attuale presidente del gruppo di hotel Sebastien Bazin, che nel bienno 2009-11 è stato presidente del PSG, poi membro del c.d.a. della squadra sotto la presidenza di Al Khelaifi, prima di guidare la catena di hotel Accor.

Comments

comments

Social Media Manager, Copywriter, creatore e curatore di contenuti. Sono appassionato di Marketing, pubblicità e sport. Ho fatte delle mie passioni una professione, così da non dover lavorare mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: