Chi sono i nano influencer e come riconoscerli

La corsa all’influencer marketing da parte delle aziende di qualsiasi dimensione è una voce di costo presente in tutti i piani media degli ultimi due anni. Senza dilungarci in questa sede sulla veridicità delle fan-base, dei commenti e dei follow/unfollow che semplici e gratuiti strumenti come www.ninjalitics.com possono svelare. Ma nel 2019 a essere di qualsiasi dimensione saranno le fan-base degli influencer selezionati, specie se queste sono molto piccole, che caratterizzano proprio i nano influencer. Infatti sono considerati nano influencer coloro i quali hanno un seguito genuino sui social (su Instagram!) dai 100 ai 1000 seguaci. Questi creatori di contenuti “di nicchia”, si possono fregiare di avere “veri-fan” che religiosamente interagiscono con ognuno dei loro contenuti su Instagram; sono di norma instagrammer spontanei non connessi in alcun modo con centri media o con agenzie di social media. Questi utenti hanno perseguito e applicato in modo inconsapevole, la teoria dei 1000 true-fans. Qui un breve explainer video che ne semplifica la teoria: Il primo fautore in letteratura della teoria dei 1000 true-fans è stato Kevin Kelly in un articolo pubblicato sul suo blog oltre 10 anni fa. Teoria ancora validissima a mio avviso. Puoi leggere il paper originale qui: https://kk.org/thetechnium/1000-true-fans/. Questi anti-eroi di Instagram saranno uno dei trend del 2019 sui social e saranno sempre più cercati dai brand, perché ognuno dei loro post gode di un elevato tasso di interazione medio se comparato al numero della fan-base.

Comments

comments

Social Media Manager, Copywriter, creatore e curatore di contenuti. Sono appassionato di Marketing, pubblicità e sport. Ho fatte delle mie passioni una professione, così da non dover lavorare mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: