Gary Medel è il nuovo ambassador di Pepsi Cile

Polmoni d’oro, fisico da perro (cane) e narcos mancato, la sua storia difficile, segnata dai tatuaggi e da una garra contagiosa (attributi), sono i valori che mostra Gary Medel nel nuovo spot per Pepsi Cile.

Gary Alexis Medel Soto è un calciatore atipico, concreto, irascibile e votato al sacrificio, che non ama molto i riflettori. Pur usando i social network quanto basta, Gary Medel è testimonial della nuova campagna di Pepsi “Zero Azúcar” in Cile, dove lo spot in soli 2 giorni è già diventato virale sui social, superando i 300 milioni di visualizzazioni su Youtube.

“Da piccolo ero un loco, un matto, mi arrampicavo sugli alberi e salivo sui tetti. Una volta sono uscito dal parabrezza della mia macchina lanciata ai 140 all’ora, non avevo la cintura, arrivai all’ospedale e non sentivo più la gamba.”

Pur non essendo un calciatore dedito all’uso quotidiano dei social (il suo seguito, sommando i 3 social generalisti, è superiore ai 3 milioni di seguaci), Gary è stato scelto per testimoniare il gusto unico della Pepsi proprio in una campagna prettamente social che lo vede campeggiare sulla foto copertina della pagina ufficiale di Pepsi Cile, su cui è ben presente il pay-off della campagna per il mercato cileno: “Cambia tu rutina“, come un watermark:

La strategia social ha seguito un mini calendario editoriale per preparare gli utenti della cola a ingaggiare e farsi portavoce del brand con lo spot di 30 secondi, fulcro della campagna. Il 21 Settembre 2016 infatti la pagina ufficiale di Pepsi Cile ha pubblicato una gif animata, nella quale avvisava i fans che Gary era nei “paraggi” pronto a cambiare la routine e di aspettarsi l’arrivo di novità, di seguire la sua pagina per scoprire come “il più coraggioso di tutti ci sia riuscito”.

“Nel quartiere in cui sono nato ho rischiato di buttarmi dentro i traffici di droga: se non ci fosse stata la mia esemplare famiglia, ora non sarei qui.”

La gif ha generato circa 2000 interazioni, tra reazioni, commenti e condivisioni su Facebook, preparando il terreno al lancio dello spot su Youtube:

Il formato da 30″ dello spot è vicino alle 400.000 visualizzazioni in meno di 3 giorni, superando le trecento nelle prime 24 ore. Lo story dello spot mostra le vicende di Gary intento a ordinare il suo soft drink preferito a un cameriere che lo informa di aver terminato il prodotto. Gary promette al cameriere di procurarsi personalmente il quantitativo utile a soddisfare la domanda di Pepsi senza zucchero di tutto il Paese affrontando ogni peripezia pur di riuscirci.

Ancora una volta la voglia di non arrendersi tipica del centrocampista cileno emerge come valore da associare alla sua marca personale, gli stessi valori che Pepsi vuole comunicare all’esterno.

“Magari faccio anche degli errori ma nessuno al mondo potrà mai rimproverarmi di non aver dato tutto quello che ho. Perché questo succede a ogni partita.”

La voglia di lottare per le proprie sfide personali, di non fermarsi dinanzi agli ostacoli, e di dare tutto in ogni situazione della vita, rappresentano l’immagine e l’identità della Pepsi in Cile, associandone il consumo ai momenti di socialità e fuga dalla routine quotidiana, come una serata con gli amici passata a guardare “la roja” guidata dal capo-popolo Medel.

Comments

comments

Social Media Manager, Copywriter, creatore e curatore di contenuti. Sono appassionato di Marketing, pubblicità e sport. Ho fatte delle mie passioni una professione, così da non dover lavorare mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: