La LFP cambia naming in “LaLiga”, title sponsor e brand identity

Fondata nel 1984 e associata da sempre alle fortune di Real Madrid e Barcellona, la LFP, (Liga de Futebol Profesional) ha nel 2015 iniziato a farsi chiamare “LaLiga”.

L’assemblea generale della LFP, dopo aver accettato la modifica nel nome della prima divisione nel 2015, ha cambiato anche il nome della Liga Adelante (la serie B spagnola), adesso conosciuta come LaLiga2.

L’articolo femminile plurale “La”, veniva comunemente associato al brand name, per notorietà  in tutto il mondo. A questa scelta di posizionamento, è seguita quest’estate una nuova identità visuale, dovuta anche ad un avvicendamento significativo del title sponsor de LaLiga.

Il title sponsor è una leva importantissima per ogni lega professionistica sportiva, al fine di diversificare i ricavi, come abbiamo visto con la fortunata partnership tra la Ligue 2 e Domino’s Pizza. Nel caso delle due leghe professionistiche spagnole, il partner è rimasto un istituto di credito, solo che si è passati da BBVA (il quale ha continuato i suoi investimenti nello sport, diversificando in NBA) a Santander, che ha scelto di chiamare il primo campionato spagnolo: LaLiga Santander, e la serie B: LaLiga 1|2|3, come da omonimo prodotto di deposito del risparmio per privati, presente sul mercato spagnolo.

laliga

Il lavoro di identità è stato curato IS Creative Studio, ecco le parole del direttore creativo dell’agenzia:

L’obiettivo era quello di conferire al brand la naturale evoluzione che esprimesse una forte vibrante e dinamica identità, che simboleggiasse l’unità del gruppo e lo spirito di squadra. Abbiamo ripensato la precedente illustrazione del pallone da gioco, accentuando le forme con angoli arrotondati che comunicassero un approccio il più possibile amichevole, intenso e umano della marca. | Abbiamo anche ridefinito la tipografia e del lettering dando la giusta proporzione al nuovo sistema d’identità per varie applicazioni del brand.

Il nuovo sistema d’identità prevede anche l’applicazione di una nuova patch sulle maglie da gioco delle squadre iscritte al campionato.

laliga

Il sistema d’identità non si è fatto mancare di coccolare anche i dipendenti della massima federazione spagnola, donando loro dei bigliettini di visita colorati a forma di cartellino da arbitro:

laliga

La nuova immagine coordinata de LaLiga è ambiziosa, compete con quella della Premier League pur evidenziando alcuni limiti di applicazione del sistema.

L’identità anonima de LaLiga:

Il sistema d’identità vuole comunicare al di fuori della Spagna i valori fondanti LaLiga, atti a creare un vantaggio competitivo nei confronti delle altre leghe professionistiche d’Europa. Un progetto di identità però, non è vincente se non è coordinato, e questo prevede coordinazione in tutte le sue applicazioni. Come avviene da molti anni in Premier League. In terra di Albione i nomi e i numeri sulla maglie dei calciatori hanno tutti la stessa font e lo stesso lettering. I nomi sono stampati ad arco, e i numeri ingentiliti da un bordino di contorno, e sono gli stessi sui dorsali delle maglie di tutte le squadre della Premier League.

laliga

Come si evince dalla foto, a differenza di quanto avviene in Premier League,

untitled-design-1

ogni squadra iscritta a “LaLiga” applica un lettering diverso a seconda di quello fornitogli dallo sponsor tecnico. Questo dettaglio, non passa inosservato agli addetti ai lavori. Gli appassionati di calcio, sanno tranquillamente percepire questa differenze, e la bellissima font adottata da tutte le squadre di Premier League sin dall’anno della sua costituzione ha contribuito al suo successo, diventando distintiva, e facilmente attribuibili ad un match giocato Oltremanica.

Commenta qui

Alessio Fasano

29 anni, Blogger e Social media manager. Scrivo di marketing dello sport, social media e advertising. Lavoro con le mie passioni e non mi prendo troppo sul serio.

Lascia un commento

Inline
Inline